Retrogamer

Pubblicato: luglio 27, 2011 in Riviste

Editore Darran Jones
Categoria Computer magazines
Frequenza Mensile
Prima uscita
1 Gennaio 2004
Compagnia Imagine Publishing
Nazione United Kingdom
Lingua English
Website http://www.retrogamer.net

 

Retro Gamer è una rivista inglese, pubblicata in tutto il mondo che tratta di retrogaming. E’ stata la prima rivista commerciale ad essere interamente dedicato al tema. Anche se è stata lanciata (nel gennaio 2004) come pubblicazione trimestrale, Retro Gamer è presto diventata mensile. Nel 2005, un declino generale dei lettori di riviste dedicate ai computer e al gaming ha portato alla chiusura dei suoi editori, Live Publishing, anche se i diritti della rivista furono poi acquistati da Imagine Publishing.

Storia

I primi 18 numeri della rivista avevano un coverdisc allegato. Solitamente conteneva remake freeware di giochi retro e emulatori, ma anche video e software free per PC come The Games Factory o The Elder Scrolls: Arena. Alcuni numeri avevano dei CD a tema contenenti il catalogo completo di publisher come ad esempio Durell o Llamasoft.

Il 27 settembre 205, il publisher originale della rivista, Live Publishing, andò in bancarotta.
Il forum ufficiale on line della rivista ha descritto la rivista come “finita” poco prima del rilascio del numero 19. Tuttavia, i diritti di Retro Gamer sono stati acquistati dalla Imagine Publishing nell’ottobre 2005 e la rivista è stata rilanciata l’8 dicembre 2005. La rivista è ora 1 sterlina più economica, ma manca del coverdisc. Il sito è stato rilanciato con un nuovo forum, che si trova all’indirizzo http://www.retrogamer.net/forum.

Applicazione iPhone

Retro Gamer è ora disponibile come applicazione per iPhone e può essere scaricato da iTunes e iPhone. Il primo numero è acquistabile per £ 1,19, mentre i numeri passati e futuri costeranno 2,99 £.

Canale Youtube

L’editore Darran Jones ha il suo canale su YouTube dove posta regolarmente nuovi video. Oltre ad uno sguardo mensile sulla rivista tratta Dreamcast, Amstrad, Lynx e altri sistemi popolari. Ha anche alcuni video ricorrenti tra cui Same Name, Different Game, Clash of the Titans and It’s the Same Bloody Game..

Collaborazione con John Romero

Il numero 75 della rivista (marzo 2010) ha introdotto John Romero come collaboratore per la rivista, assumendo il ruolo di “Guest Editor”. Dopo aver preso in carico l’editoriale della rivista ha messo il suo stile unico in alcuni dei suoi articoli preferiti in tutta la rivista, la cosa è una novità mondiale sia per John che per l’industria dei videogiochi in generale. Il tutto si è dimostrata molto popolare fra i fan di Romero.

Highlights

I principali articoli della rivista includevano interviste con i principali programmatori degli anni 80 tra cui David Crane, Matthew Smith e Archer MacLean. Gli speciali regolari comprendevano Next Level Gaming, Desert Island Disks (quali giochi avrebbe portato con sé una celebrità su di un isola deserta) e Games That Weren’t (focalizzato sui giochi prototipi e mai pubblicati per computer e console).

Un numero di antologia che riprendeva articoli dei primi sei numeri aggiungendone nuovi contenuti (compresa una lunga disamina sul gioco Elite) è stato pubblicato nel dicembre 2004. Due ulteriori antologie di materiale sono poi seguite, assieme ad altri due eMags.

Nel giugno 2004 è stato incluso un tributo a Zzap!64, “The DEF Tribute to Zzap!64“, per celebrare il ventennale della rivista incentrata sul Commodore 64.

Una delle feature meno conosciute del CD-ROM di Retro Gamer era la Easter egg introdotta nel numero 5. Questo file è stato nascosto all’interno di ogni disco nella directory “adverts” , e includeva un video dello speedrun di Super Mario Bros. e la famosa clip di “Leeroy Jenkins” presa da World of Warcraft.

Il numero 48 (Febraio 2008) conteneva una rara intervista esclusiva con Matthew Smith, il creatore di Manic Miner, scritta dal giornalista free-lancer Paul Drury dopo una visita alla famiglia di Smith in Liverpool.

Una delle feature più ricorrenti della rivista sono i ‘Making Of’s’ nei quali famosi sviluppatori sono intervistati riguardo la creazione e il design dietro i loro giochi. Classici titoli trattati nel passato includono Breakout (Steve Wozniak), Dungeon Master (Doug Bell), Smash TV (Eugene Jarvis), Starfox (Jez San), Rescue on Fractalus! (David Fox/Charlie Kellner), Prince of Persia (Jordan Mechner), Berzerk (Alan McNeil), The Hitchiker’s Guide to the Galaxy (Steve Meretzky), Crystal Castles (Franz X. Lanzinger), Tetris (Alexey Pajitnov), Sheep in Space (Jeff Minter), “Out Run” (Yu Suzuki).

La rivista è al momento gestita dall’editore Darran Jones, che ha supervisionato il ritorno della rivista dal numero 19 e del giornalista freelance Stuart Hunt.

Collezionismo

Pur essendo un titolo relativamente recente, le copie dei primi numeri (specialmente il primo) sono diventati oggetti da collezione a loro volta e spesso passa di mano per prezzi di molto maggiore dall’originale di copertina, su siti di aste come eBay.

Recentemente, i raccoglitori di Retro Gamer hanno avuto offerte alte in quanto non sono più disponibili da parte dell’editore. Altri gadget includono ad esempio T-shirt con slogan come “Waggle my joystick”

Fortunatamente per i fan, la maggior parte degli articoli per il numero mai rilasciato di Retro Gamer erano completi e gli scrittori freelance si sono riuniti rapidamente per pubblicare il lavoro altrimenti perso sul Retro Survival CD.

Retro Survival

Retro Survival è un CD commerciale della rivista creato dagli scrittori freelance di Retro Gamer quando Live Publishing collassò. Il CD è stato pubblicato nel Novembre del 2005 e conteneva gli articoli che sarebbero dovuti apparire nel numero 19 della rivista Retro Gamer, assieme ad altri extra inclusa la prefazione dal celebre giornalista di videogame Mr Biffo.

Forum

La rivista ha inoltre un forum in cui l’editor e scrittori regolarmente interagire con i lettori. Certe domande sono poste su base mensile e le risposte selezionate tra quelle dei membri del forum appaiono sulla rivista.

Games Media Awards 2010

Retro Gamer ha vinto il premio per Best Magazine nel 2010 al Games Media Award, superato i soliti favoriti tra cui gamesTM e Edge.

Overseas

Attraverso le importazioni e gli abbonamenti, Retro Gamer è diventato popolare anche negli Stati Uniti.

commenti
  1. Anonimo scrive:

    bravo hai fatto un bel lavoro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...